Ultima modifica: 1 luglio 2016

Curriculum Vitae

In questa sezione ècvscritta possibile, ai sensi del decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 20 settembre 2011 , consultare liberante i curriculum vitae degli studenti frequentanti le 5^ classi dell’ Istituto, suddivisi per settore.

I curricula saranno accessibili per almeno 12 mesi successivi alla data di conseguimento del titolo di studio, Le aziende interessate alla comunicazione di eventuali offerte di lavoro possono inviare una mail a tais03900v@istruzione.it  indicando le caratteristiche della vacancy.

 

Pasticceria Ricevimento Cucina Sala Bar
Bitetti Luana
Daffredo Simona
Delsole Alessia
Di Franco Pietro
Di Tingo Carmela
Ladiana Landra
Marsano Donato
Miccolis Antonio
Mighali Mirko
Trisolini Gianluca
Valente Nicla
Armadi Laura
Bernardi Roberta
Calò Marianna
Caputo Erika
Cazzato Sara
Giannino Antonio
Lippolis Letizia
Masella Rosa
Pollastro Silvia
Rossano Francesca
Triolone Alessia
Allevato Loredana
Bradascio Anna
Di Capua Vincenzo
Galatone Davide
Petrera Beatrice
Punzi Valerio
Ricci Giuseppe
Scarati Giuseppe

SCARICA IL MODELLO DA COMPILARE DEL CURRICULUM VITAE IN EUROPASS: CV EUROPEO

Consigli

Per essere efficace, un CV fatto bene deve essere: esaustivo, ovvero riportare le informazioni necessarie ed i punti salienti, sintetico, se non si vuole far perdere tempo a chi lo legge (la prima valutazione di un CV non richiede in genere più di uno-due minuti) proponendo informazioni inutili, incomplete o non richieste, ed obiettivo: non bisogna mai eccedere nel descrivere le proprie capacità o esagerare citando esperienze che non si hanno.

Va tenuto presente che lo scopo del Curriculum è di farti ottenere un colloquio, non il posto di lavoro. È in sede di colloquio che dovrai dimostrare di essere la persona giusta per quel posto, in quel ruolo; il CV serve solo a dimostrare che sei una persona adatta.

Il Curriculum serve a far sì che la persona che lo legge possa decidere se tenere in considerazione la tua candidatura oppure no, in funzione dell’aderenza del tuo profilo alle esigenze dell’azienda. Se poi l’invio del CV ha esito positivo, ovvero il candidato “potrebbe andar bene” e non è stato scartato, l’organizzazione deciderà di richiamare per un colloquio: è in quella sede che bisognerà poi dimostrare di essere all’altezza.